Il derby è granata, Trapani torna a sperare nel playoff

07.04.2019 20:42 di Michele Scandariato   Vedi letture
Cameron Ayers
Cameron Ayers

Al Pala Moncada di Agrigento impresa della Pallacanestro Trapani che batte 69-78 i padroni di casa al termine di un derby equilibrato e si rilancia nella corsa per la conquista dei playoff. Dopo una prima parte di gara in cui le difese riuscivano a contenere gli attacchi (34-34 al riposo lungo), alla fine della terza frazione, i granata piazzavano un break importante portandosi avanti sul +7 (49-56 al 30’) grazie ai canestri di Ayers e Mollura. In avvio di ultimo quarto, però, Ambrosin suonava la carica con una tripla ed i ragazzi di Ciani si riportavano in parità con un parziale di 7-0 (56-56) nei primi 3’, ma Trapani a questo punto era brava a non cedere l’inerzia della partita ai padroni di casa, continuando a difendere con intensità. La partita si decideva negli ultimi 3’ quando sul 65-65 i granata mettevano a segno un parziale di 9-0 con le triple di Ayers e Clarke che risulteranno decisive. La mano dei granata dalla lunetta stavolta non trema (5/5 di Clarke e Renzi) e così Trapani porta a casa la vittoria per 69-78 e continua a sperare di agganciare in extremis la post season.

Le dichiarazioni dei coach in sala stampa:

Daniele Parente (Trapani): «Avevamo necessariamente bisogno di vincere per restare attaccati al treno playoff. Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile e lo è stata. Sono contento della partita che abbiamo giocato e sono molto felice che il minutaggio è stato distribuito fra tutti e 10. Ognuno dei ragazzi ha dato il proprio contributo sopperendo al meglio alla giornata negativa al tiro di Clarke che poi, alla fine, l’ha chiusa da campione».

Franco Ciani (Agrigento): «Ci dobbiamo assumere le responsabilità di una partita molto negativa. In alcuni frangenti abbiamo avuto la possibilità di allungare ma non ne abbiamo approfittato. Trapani è stata più cinica e ci ha punito. La lotta per i playoff si fa difficilissima perché dobbiamo necessariamente vincere a Rieti che è uno dei campi più difficili. Mi dispiace molto perché questa squadra ha vissuto momenti esaltanti ed è sempre stata tra le prime 8 ma, ad oggi, non siamo nella migliore condizione».

Moncada Agrigento vs 2B Control Trapani: 69-78 (18-14, 16-20, 15-22, 20-22)

Agrigento: Amir Bell 18 (3/5, 3/6), Jalen Cannon 16 (4/8, 0/0), Lorenzo Ambrosin 15 (1/3, 2/4), Francesco Quaglia 7 (2/2, 0/0), Marco Evangelisti 5 (1/4, 1/2), Dimitri Sousa 5 (2/3, 0/2), Tommaso Guariglia 3 (0/1, 1/5), Simone Pepe 0 (0/2, 0/0), Edoardo Fontana 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Paolo nello Trupia 0 (0/0, 0/0), Paolo Nicoloso 0 (0/0, 0/0)

Allenatore: Franco Ciani.

Trapani: Rei Pullazi 16 (3/4, 2/5), Andrea Renzi 15 (6/7, 0/4), Cameron Ayers 14 (4/6, 2/4), Roberto Marulli 12 (0/0, 4/8), Rotnei Clarke 8 (1/3, 1/10), Federico Miaschi 6 (0/2, 2/3), Marco Mollura 3 (0/0, 0/0), Curtis Nwohuocha 2 (0/3, 0/0), Erik Czumbel 2 (0/1, 0/1), Giorgio Artioli 0 (0/0, 0/0)

Allenatore: Daniele Parente.

Arbitri: SALUSTRI VALERIO di ROMA (RM); LONGOBUCCO ANDREA di CIAMPINO (RM); MAFFEI LUCA di PREGANZIOL (TV).