La Betaland Capo D'Orlando conquista il 1° MEMORIAL LORENZO DE LISE

 di SNT Redazione  articolo letto 37 volte
La Betaland Capo D'Orlando conquista il 1° MEMORIAL LORENZO DE LISE

Parziali: (23-13; 41-39; 61-52)

Betaland Capo D’Orlando: Galipò n.e., Alibegovic 8, Ihring 5, Inglis 12, Kulboka 2, Laganà, Talton 8, Strautins 4, Delas 1, Edwards 9, Wojciechowski 11, Okiljevic n.e., Donda n.e.. All: Gennaro di Carlo. Ass.: Nicola Brienza, David Sussi Pallacanestro Trapani: Jefferson 11, Spizzichini 4, Mollura 6, Bossi 2, Viglianisi 9, Simic 3, Testa 2, Fontana n.e., Guaiana n.e., Ganeto 10, Dosen n.e., Vignali 1, Perry 4. All.: Ugo Ducarello. Ass.: Daniele Parente, Gregor Fucka.

Arbitri: Nicolini, Giordano, Cappello. Cefalù.

Nel 1° Memorial dedicato a Lorenzo De Lise, la Betaland Capo d’Orlando si impone sulla Lighthouse Trapani col punteggio di 61-52. Il tenore dell’amichevole è dimostrato dal fatto che la partita si è disputata in 3 quarti. Ottimo test per entrambi gli allenatori che mandano in campo tutti i propri effettivi e che, di certo, potranno trarre dalla sfida indicazioni positive per il proseguo della preparazione.

1°Quarto: Coach Ducarello schiera in quintetto Jefferson, Viglianisi, Ganeto, Perry e Simic. Di Carlo risponde con Ihring, Inglis, Kulboka, Edwards e Delas. Il Primo canestro del match è di Capo d’Orlando con la tripla di Ihring ma risponde subito Ganeto in contropiede. L’Orlandina si porta sul 9-2 ma Trapani con Simic e Jefferson va sul 9-7 a metà frazione. A 2’30’’ dalla fine, grazie alla bomba di Jefferson ed al lay-up di Ganeto, Trapani si porta sul -1 (13-12). Ducarello cambia tutti gli effettivi e Capo d’Orlando con Strautins ed Edward piazza un break di 10-1: finisce 23-13.

2°Quarto: Nei primi 2’ non segna nessuno, poi Bossi in contropiede e la tripla di Mollura rispondono al canestro di Edwards: 26-18 a 6’ dalla fine. Ottimo gioco corale di Trapani che, sull’asse Jefferson-Perry, si porta sul -6 (32-26). La seconda tripla del periodo di Viglianisi vale il -5 ma Capo risponde col solito Edwards (36-29 a 3’ dal termine). Con i 6 punti consecutivi di Ganeto ed il jump di Spizzichini, la Lighthouse piazza un break di 8-0 e, ad 1’27’’ dalla sirena, si porta sul 36-37 costringendo Di Carlo a chiamare sospensione. Wojciechowski interrompe l’emorragia con un 2/2 dalla lunetta ma Trapani risponde subito con Viglianisi (38-39). La tripla sulla sirena di Wojciechowski cristallizza il punteggio sul 41-39. 3°Quarto: La Betaland parte forte ma Trapani tiene duro grazie ai tiri liberi: a metà frazione i ragazzi di Di Carlo conducono 47-42. Si segna da entrambe le parti e, a 3’ dalla fine, Capo d’Orlando è a +4: 51-47. Si iscrive a referto anche Testa (53-52) ma l’Orlandina piazza un break di 8-0 (2 triple di Alibegovic) e conclude la frazione, ed il match, sul 61-52.

Coach Ugo Ducarello (Lighthouse Trapani): “Rispetto a Capo d’Orlando siamo un po’ in ritardo con la preparazione e per noi, tra l’altro, l’assenza di Renzi è un grosso handicap. Sono molto soddisfatto di come i ragazzi abbiano provato a giocare di squadra e sono convinto che abbiamo ancora grossissimi margini di miglioramento”.

Coach Gennaro Di Carlo (Coach Betaland Capo D’Orlando): “Rispetto alla partita precedente abbiamo fatto dei passi avanti ed ho intravisto dei miglioramenti sia in attacco che in difesa. Di certo siamo ancora all’inizio ma sono contento dell’approccio avuto dai ragazzi ed ho potuto trarre dal match tante indicazioni positive”.