La presentazione di Pall. Trapani - Treviglio

 di Michele Scandariato  articolo letto 36 volte
La presentazione di Pall. Trapani - Treviglio

Si è svolta ieri la prima conferenza stampa pre-gara della stagione sportiva 2017/18 della Lighthouse Trapani. E' stata presentata la partita contro la Remer Treviglio, valida per la prima giornata della Serie A2 Old Wild West girone Ovest. Hanno risposto alle domande dei giornalisti presenti il coach della Pallacanestro Trapani Ugo Ducarello ed il capitano granata Andrea Renzi.

Andrea Renzi: “Mi sento bene nonostante l’inizio della preparazione, dati i problemi alla schiena, sia stato per me un po’ difficile. Abbiamo lavorato molto duramente in questo precampionato e credo ci siano tutte le condizioni per fare bene. La squadra di quest’anno è forse meno esperta rispetto alle precedenti ma c’è tanta volontà e voglia di migliorare. La coppia USA è giovane ma esperta. Da Perry, data la sua esperienza, ci aspettiamo tanto anche per quanto riguarda la leadership mentre Jefferson è un giocatore dalle grandi doti offensive che si è subito ambientato bene col gruppo.

Sono fiero del ruolo di capitano che mi hanno affidato, mi sento pronto e spero di continuare a dare sempre il massimo per questa maglia. Credo che tutti i “lunghi” con cui ho giocato in questi anni a Trapani sono sempre stati duttili ed intelligenti, a volte siamo riusciti a coordinare al meglio le nostre caratteristiche, altre volte meno; con Perry stiamo cercando di trovare la giusta sintonia e possiamo essere complementari sia vicino che lontano da canestro. Mi auguro che domani potremo godere di un palazzetto pieno perché, per noi, l’apporto ed il coinvolgimento del pubblico è davvero fondamentale”.

Ugo Ducarello: “Treviglio è una squadra che ha investito molto sui giovani, è molto temibile ma noi dovremo fare la nostra partita. Il loro punto di riferimento è Marino che, oltre ad essere il loro leader offensivo, riesce anche a mettere sempre in ritmo i compagni. Noi arriviamo bene a questo match, è stato un precampionato molto duro ma che abbiamo affrontato con la giusta concentrazione e, da parte mia, c’è tanta voglia di vedere come i ragazzi reagiranno alla prima di campionato. Mi auguro che la squadra riesca ad emozionare i tifosi, questo è un gruppo che cerca di buttarsi su ogni pallone vagante e che mette molta grinta, caratteristiche che vengono sempre apprezzate dalla gente.

Durante l’estate abbiamo scelto di promuovere Viglianisi in quintetto puntando sul playmaker USA. Jefferson è un top scorer, dovrà darci tanti punti e buone letture e, nel suo ruolo di playmaker, verrà coadiuvato da Bossi che è un giocatore che può esprimersi al meglio anche come guardia. Quest’anno la società ha fatto, ancora una volta, degli investimenti su alcuni giovani di ottime prospettive che dovranno crescere passo dopo passo e, all’occorrenza, dovranno farsi trovare pronti anche in prima squadra. Fucka è un uomo di sport, ha conoscenza e sa cosa significa giocare, sacrificarsi ed impegnarsi, lavora tanto per quanto riguarda gli allenamenti individuali, sia coi senior che coi giovani. Quest’anno la squadra dovrà essere quanto più possibile energica in difesa e dovrà sempre provare a correre in contropiede.

Il Presidente mi ha sempre detto che il suo desiderio è quello di fare i playoff ed io mi auguro che potremo centrarli anche quest’anno, possibilmente in una posizione migliore rispetto ai miei due anni precedenti. Ritengo che il livello del campionato si sia mediamente alzato ma il girone est ha decisamente un tasso tecnico superiore. Il nostro girone è più equilibrato. Tra le favorite metto al primo posto Eurobasket Roma che ha investito molto ed aggiungo Biella, Casale, Tortona, Latina e Reggio Calabria ma, alla fine, sarà sempre il campo a parlare”