Si interrompe la striscia vincente di Trapani, Cagliari sbanca il PalaConad

 di Michele Scandariato  articolo letto 277 volte
Spizzichini
Spizzichini

Pallacanestro Trapani – Pasta Cellino Cagliari 78-84 (36-17; 44-38; 55-61)

Trapani: Jefferson 11, Bossi 7, Renzi 10, Testa 2, Fontana NE, Guaiana NE, Ganeto 2, Mollura 6, Viglianisi 15, Spizzichini 4, Perry 21, Simic; All. Ducarello

Cagliari: Keene 16, Allegretti 7, Turel 1, Rullo 21, Ebeling 3, Matrone NE, Bucarelli 4, Stephens 24, Rovatti 8, Angius NE, All. Paolini

Arbitri: Cappello, Raimondo, Catani

Si interrompe la striscia positiva di Trapani che dopo un primo quarto straordinario, chiuso con 36 punti segnati e 19 di vantaggio, smette di giocare lasciando spazio alla rimonta di Cagliari bravissima poi, con le triple di Rullo e Keene, a vincere nelle battute finali per 78-84. Grande rammarico per i granata che si consolano con l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia che li vedrà impegnati a Jesi il prossimo 2 marzo contro la Fortitudo Bologna, ma inspiegabile la metamorfosi dei trapanesi che giocano due pessimi quarti prima di provare a reagire nell’ultimo quando però è emerso il talento offensivo di Cagliari che ha trovato i canestri del meritato successo con Rullo, Keene e Stephens, miglior realizzatore della serata con 24 pt.

Trapani aveva iniziato con un piglio straordinario, tirando con altissime percentuali da 3 nel primo quarto, con Viglianisi a segnare 5 su 5 dall’arco dei 6,75. Trapani chiudeva il quarto segnando 36 punti e volando fino al + 19. Poi nella seconda metà del secondo quarto è cambiato tutto, con la panchina in campo la luce per Trapani si è spenta: gli ospiti prendevano coraggio con i canestri di Rullo rimettendosi in partita con un parziale di 11-2 fino a - 6 (44-38) di fine periodo. Rimonta che si completava nel terzo quarto in cui gli ospiti mettevano il naso avanti (55-61) con Trapani confusionaria in attacco con le polveri bagnate al tiro. Trapani provava a rientrare  con le triple di Jefferson e Bossi (69-70) nell'ultimo periodo ma negli ultimi 3 concitati minuti i canestri di Rullo ed il talento dei due americani di Cagliari spegnevano la rimonta con gli ospiti che chiudevano in scioltezza con il risultato di 78-84 tra la delusione del pubblico per una sconfitta del tutto inattesa, che abbandonava anzitempo il PalaConad.