Tonfo per la Pallacanestro Trapani sconfitta nettamente a Legnano

26.02.2018 09:19 di SNT Redazione  articolo letto 50 volte
coach Ugo Ducarello
coach Ugo Ducarello

Legnano-Pallacanestro Trapani 82-63 

LEGNANO : Tomasini 9, Zanelli 13, Roveda ne , Maiocco 2, Martini 11, Gazineo ne , Toscano 3 , Raivio Nicolas 22 , Mosley 10 , Pullazi 12. All. Ferrari

PALLACANESTRO TRAPANI: Jefferson 14, Bossi , Renzi 16, Testa 3, Fontana ne, Guaiana ne, Ganeto 7, Mollura 6, Viglianisi 6, Perry 9, Simic 2. All. Ducarello

ARBITRI: Alessandro Costa di Livorno ; Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno ; Christian Mottola di Taranto

NOTE: 15-9 ; 35-32 ; 61-41 ; 82-63

Erano tante le speranze riposte da Trapani in questo match per agganciare una diretta concorrente e puntare alle posizioni di vertice. Invece i granata escono ulteriormente ridimensionati con tanti punti interrogativi nella gestione del match e nei singoli che non lasceranno contenti i tifosi siciliani e non solo . 
La cronaca. Trapani parte bene contenendo le giocate dei padroni di casa tanto che al 5' il punteggio è di 6-5 per i padroni di casa . I granata migliorano la circolazione di palla e si portano anche in avanti al 7' sul 6-9 , ma è un illusione perche i lombardi prendono il predominio passando in vantaggio al 9' sul 10-9 per poi chiudere in vantaggio il primo quarto sul 15-9 sotto i colpi di Mosley e Raivio che trascinano i compagni . La seconda frazione inizia come è finita la prima con Legnano che comanda e Trapani che subisce . Al 3' i locali sono avanti 22-13 , al 5' 26-17 . Trapani però non molla e poco a poco ricuce lo strappo grazie a Viglianisi e Mollura ma soprattutto a Jefferson che mette due triple portando i siciliani al 8' sul 31-28 . Nell'occasione sono giuste le scelte di Ducarello che serra la difesa lasciando pochi spazi a Mosley, Raivio e Martini che nei primi 15' di gara hanno fatto il bello e il cattivo tempo . Nel terzo quarto quando ci si aspetta che i granata escano fuori in cerca del break che cambi la partita succede tutto il contrario , con i trapanesi in bambola per buona parte del tempo , con Jefferson che invece di fare la differenza si nasconde e i lombardi che vanno a nozze sulle dormite degli ospiti . Così al 7' i padroni di casa sono avanti sul 54-37 con un parziale di 16-5 , per chiudere poi sul 61-41 con il quintetto di Ducarello completamente fuori dal match . L'ultimo quarto è passerella con i padroni di casa che gestiscono mentre Trapani un po piu' viva rispetto al quarto precedente non riesce comunque a rientrare in partita alla fine perdendo i malo modo un importante scontro diretto.

Piero Salvo