Trapani cade a Treviglio dopo un overtime

 di Michele Scandariato  articolo letto 364 volte
Trapani cade a Treviglio dopo un overtime

Remer Treviglio – Pall. Trapani 105 – 97 d. 1 OT (Parziali: 28-22; 47-49; 67-73; 89-89)

Treviglio: Pecchia 10, Easley 16, Voskuil 26, Marino 10, Mezzanotte 11, Rossi, Dincic 6, Dalmeida NE, Palumbo 21, Nani NE, Dessì NE, Planezio 5. All. Vertemati

TRAPANI: Jefferson 27, Bossi 14, Renzi 14, Testa, Fontana NE, Ganeto 12, Mollura 5, Viglianisi 8, Spizzichini 7, Perry 10, Simic; All. Ducarello

Arbitri: Weidmann, Yang Yao e Barbiero

Cade dopo un overtime la Pallacanestro Trapani a Treviglio al termine di una bella partita che i granata, dopo un primo quarto appannaggio dei padroni di casa, hanno condotto con autorevolezza fino al terzo quarto grazie alle ottime percentuali nel tiro da 3 prima di subire il ritorno dei padroni di casa che, trascinati dalle triple di Voskuil (26 pti) e dalle giocate del giovanissimo Palumbo (21 pti), risalivano dal – 12 fino a passare in vantaggio nell’ultimo quarto. Finale al cardiopalmo con Trapani che sotto di 4 (88-84) ad un minuto dal termine, trovava con Ganeto la forza di rimontare segnando allo scadere il canestro della possibile vittoria che però gli arbitri assegnavano solo da 2 punti mandando le due squadre all’overtime. Nel supplementare i padroni di casa erano più lucidi e con tre triple consecutive (2 di Marino e 1 di Mezzanotte) trovavano il break decisivo con Trapani che perdeva fluidità in attacco. Occasione persa per Trapani che incassa la seconda sconfitta consecutiva, dopo il passo falso interno con Cagliari, nonostante la buona vena di Jefferson, miglior realizzatore della serata con 27 punti.