Trapani perde al fotofinish, Virtus Roma corsara al PalaIlio

 di Michele Scandariato  articolo letto 285 volte
Trapani perde al fotofinish, Virtus Roma corsara al PalaIlio

Pallacanestro Trapani – Virtus Roma 76-77 (22-16, 39-38, 57-61)

TRAPANI: Jefferson 8, Bossi NE, Renzi 9, Testa 3, Fontana NE, Guaiana NE, Ganeto 8, Mollura 7, Viglianisi 16, Spizzichini 4, Perry 21, Simic; All. Ducarello

Virtus Roma: Benetti 3, Basile 3, Maresca 5, Donadoni NE, Baldasso 14, Lucarelli, Landi 13, Vedovato, Roberts 18, Thomas 21; All. Corbani

Arbitri: Beneduce, Triffiletti, Patti

Vince Roma al fotofinish una gara nervosa, decisiva la tripla di Landi ad un minuto dal termine ma Trapani spreca per due volte con Jefferson e Renzi il tiro del sorpasso negli ultimi secondi. Brava Roma a sporcare la partita rimanendo attaccata a Trapani dopo l’iniziale vantaggio dei granata nel primo quarto ed a trovare la zampata finale. Decisiva poi la cattiva gestione nell’ultimo possesso con Trapani che sceglie di non fare fallo, così Roma conclude allo scadere dei 24 secondi e Trapani finisce la partita con la palla tra le mani di Viglianisi. Nel post partita coach Ducarello dichiarerà che l'ordine di commettere fallo non è stato sentito dai giocatori nella concitazione dell'azione finale, resta il rammarico, però, per una pessima gestione del momento decisivo e per i troppi tiri liberi sbagliati (8) che hanno determinato una sconfitta davvera dura da mandare giù.

CRONACA. Trapani prova a tenere bassi i ritmi della partita per limitare il talento degli ospiti ma dopo due canestri consecutivi di Perry è Viglianisi che segna tre triple consecutive per il primo vantaggio importante (+9) ma Roma è solida con i due colored Thomas e Roberts a ricucire sul 22-16 di fine quarto. Roma inizia il secondo periodo con un parziale di 7-0, Trapani si innervosisce ma trova punti buoni da Mollura, Roma non molla mai anche perché Baldasso trova buoni canestri accorciando a – 1 all’intervallo (39-38).

L’approccio di Roma ad inizio ripresa è buono, con le triple di Thomas e Baldasso, Trapani si scuote con un parziale di 7-0 propiziato da Renzi e Perry ma Roma risponde con uno stesso parziale di 7-0 provando a scapare (49-55) poi con Thomas e Landi a trovare il vantaggio di + 4 all’ultimo intervallo (57-61). La dinamicità dei lunghi di Roma crea non pochi problemi a Trapani con Renzi che fatica tanto in attacco ma un lampo di un intermittente Jefferson riporta Trapani in parità. La tripla di un ottimo Viglianisi riporta Trapani avanti poi qualche errore di troppo ai tiri liberi consente a Roma di trovare un paio di belle giocate con Thomas che impatta sul 74 pari a -1,46”. Il finale è al cardiopalmo, Renzi riporta Trapani avanti poi la tripla decisiva di Landi ad un minuto dal termine. Trapani avrebbe l’occasione di riportarsi avanti ma Jefferson e Renzi sbagliano il possibile sorpasso, l’ultimo possesso è per Roma con  27" sul cronometro, con Trapani che inspiegabilmente non commette fallo lasciando la vittoria a Roma che espugna di misura il Palailio per 76-77.