Trentello di Renzi per Trapani che con Parente in panchina torna al successo

 di Michele Scandariato  articolo letto 704 volte
Trentello di Renzi per Trapani che con Parente in panchina torna al successo

Pallacanestro Trapani – Bertram Tortona 87-74 (22-26; 42-39; 67-56)

Trapani: Jefferson 23, Bossi 2, Renzi 30, Testa, Fontana, Guaiana NE, Ganeto 7, Mollura 11, Viglianisi 8, Perry 6, Simic; All. Parente

Tortona: Stefanelli 8, Alibegovic 8, Sorokas 9, Radonjc 3, Apuzzo NE, Quaglia 10, Garri NE, Gergati 3, Johnson 29, Spanghero 4; All. Pansa

Arbitri: Di Toro, Terranova, Valzani

Risorge Trapani che dopo una settimana travagliata, culminata con l’esonero di coach Ugo Ducarello, sostituito in panchina dal suo vice, Daniele Parente, ritrova il sorriso giocando un secondo tempo straordinario, in cui la grinta di Mollura ed i canestri di Renzi (30 pti + 7 rbs) e Jefferson (23 pti + 9 assist) le hanno consentito di battere nettamente Tortona, la squadra più in forma del campionato, nonostante uno strepitoso Johnson (29 pti).

Trapani ha dominato al rimbalzo (35 vs 20) approfittando dell’assenza di Garri, infortunato, giocando con buona fluidità in attacco dopo un inizio difficile in cui i canestri di Johnson avevano fatto temere il peggio. Ma alcuni aggiustamenti difensivi, con Ganeto e Bossi spediti a turno sulle tracce dell’americano di Tortona, hanno girato la partita dalla parte dei padroni di casa. Il talento di Renzi e Jefferson hanno fatto il resto per un successo che scaccia i fantasmi delle ultime settimane e rilancia Trapani nella lotta per i playoff.

Inizio tremendo per Trapani che subisce un parziale di 11-2 firmato dallo scatenato Johnson; coach Parente corre ai ripari mandando Ganeto e Bossi sulle tracce dell’americano e Trapani prende lentamente coraggio, la difesa sale di intensità e i granata risalgono dal -12 (9-21 al 5’) a – 1 con un contro break di 11-0 firmato da Renzi anche se la tripla di Quaglia allo scadere fissa il punteggio sul 22-26 per gli ospiti. Sale di tono anche Mollura nel secondo quarto, protagonista con un paio di rimbalzi offensivi trasformati in canestro che consentono a Trapani di mettere il naso avanti a 2’ dal termine. Il canestro di Renzi fissa il punteggio sul 42-39 sulla sirena di metà gara.

Il terzo quarto è un monologo dei granata, sul 46-45 Trapani piazza un break di 14-4 che cambia definitivamente la partita, Renzi e Jefferson salgono in cattedra, Tortona vacilla ma non crolla sfruttando un antisportivo alla panchina per tornare sul -4 (60-56) ma l’inerzia è ormai girata dalla parte dei granata che con Mollura e Jefferson scavano ancora il solco chiudendo ­sul + 11 (67-56) il terzo quarto. Ancora Johnson prova a riaprirla con 5 punti di fila ma la tripla di Viglianisi ricaccia indietro gli ospiti che scivolano a -14 (77-63) a 4’ dal termine dopo 5 punti consecutivi di Renzi. Partita in ghiaccio e vittoria finale 87-74 per Trapani con Daniele Parente che brinda con una bella vittoria l’esordio sulla panchina granata.