UFFICIALE: Trapani ingaggia Jesse Perry

 di Michele Scandariato  articolo letto 188 volte
UFFICIALE: Trapani ingaggia Jesse Perry

Chiude col botto la campagna acquisti della Pallacanestro Trapani che ha raggiunto un accordo con Jesse Perry, ala forte del 1989 proveniente dalla De Longhi Treviso, che si legherà ai colori granata nella prossima stagione sportiva 2017/2018.

Queste le considerazioni di coach Ugo Ducarello: “Sono molto contento dell’acquisto di Jesse, è stata una decisione ponderata e ragionata con l’intero staff perché cercavamo un giocatore che ci desse equilibrio, sia dal punto di vista offensivo che difensivo. Tutte le referenze che abbiamo avuto su Jesse sono state molto positive sia sotto il profilo umano che professionale e quando si è presentata l’opportunità di metterlo sotto contratto l’abbiamo presa al volo”.

Queste invece le prime parole del playmaker USA Jesse Perry dopo l’ufficialità del suo accordo con la Società del Presidente Pietro Basciano: “Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Ringrazio la società per l’interesse con cui mi ha seguito e perché ha formato un ottimo roster. Personalmente prometto che darò sempre il massimo, sia negli allenamenti che in partita”.

LA SCHEDA

Jesse Perry è il nome del “lungo” americano che completa il roster della Pallacanestro Trapani 2017/18.

Jesse Lee Perry, questo il nome completo, è un’ala forte del 1989 (festeggerà i 28 anni il 1° novembre), è nato a Saint Louis (Missouri) ed è alto 2 metri. Giocatore in costante crescita, Perry è un “4” con una doppia dimensione, capace di segnare da fuori e da sotto, con una spiccata predilezione per i rimbalzi, anche in attacco. Specialista della “doppia doppia” in punti e rimbalzi, è un giocatore versatile ed in carriera si è adattato anche a giocare da centro grazie alla forza fisica e alla mobilità che gli permettono di difendere anche su avversari più alti.

Jesse si fa notare già da liceale alla Gateway Tech High School di St. Louis e al Logan College, per poi essere reclutato con una borsa di studio da Arizona University, ateneo che disputa la prestigiosa Conference Pac-12. Perry termina il percorso universitario con i Wildcats sempre in crescendo tecnico e fisico chiudendo la stagione da “senior” (2011-2012) con 7.6 rimbalzi e 12.2 punti media partita.

Nella stagione successiva l’ala americana firma il suo primo contratto professionistico in Libano con gli Hoops (36.3 minuti, 20.9 punti e 9,1 rimbalzi) per poi approdare nel 2013-2014 al Siauliai in Lituania dove gioca la prima metà di stagione prima di trasferirsi in Finlandia per vestire i colori del Lapuan, dove fa registrare 18.0 punti e ben 10 rimbalzi di media a partita.

L’anno successivo (2014/15) arriva per la prima volta in Italia, a Imola in A2 Silver, e, nelle 24 partite giocate, conclude la stagione con cifre di tutto rispetto: 16,3 punti a gara, con il 55% da 2 e il 43,8% da 3, conditi da 6.8 rimbalzi e 1,4 assist in 28 minuti di media.

Terminata la prima esperienza italiana, Perry si sposta in Giappone dove, con gli Aomotori Watts, finisce il campionato 2015/16 con 17.6 punti e 8.7 rimbalzi a gara.

Infine, nella stagione appena trascorsa (2016/17), Jessy Perry ha indossato la canotta azzurra della De Longhi Treviso, squadra che si è classificata al primo posto del girone est della Serie A2 e che nel primo turno dei playoff ha sconfitto proprio i granata di coach Ducarello. In stagione regolare ha ottenuto 29 presenze facendo registrare, negli oltre 30 minuti di media di utilizzo, le seguenti cifre: 12,28 punti di media a partita conditi da 9,14 rimbalzi, tirando col 50% da due. Nelle 7 partite disputate da Treviso nei playoff ha invece realizzato 15 punti e 7 rimbalzi di media con un minutaggio di poco superiore ai 30 minuti.