Decide un gol di Polidori ma che sofferenza per il Trapani contro l'Akragas

21.03.2018 18:12 di Michele Scandariato  articolo letto 319 volte
Decide un gol di Polidori ma che sofferenza per il Trapani contro l'Akragas

AKRAGAS – TRAPANI: 0-1

AKRAGAS: Vono, Mileto, Ioio (33’st Petrucci), Scrugli, Pastore, Sanseverino, Navas (32’st Camarà), Carrotta, Zibert (25’st Bramati), Gjuci, Moreo. All. Leo Criaco

TRAPANI: Furlan, Drudi, Scarsella, Evacuo, Polidori (36’st Campagnacci), Fazio, Silvestri, Palumbo, Minelli (41’ Pagliarulo), Visconti, Corapi. All. Alessandro Calori

ARBITRO: Paolo Bitonti di Bologna; ASSISTENTI: Antonio Severino di Campobasso e Francesco Cortese di Palermo

RETE: Polidori 23’st

NOTE: Ammoniti Gjuci, Navas, Ioio nell’Akragas – Drudi nel Trapani; Espulso Silvestri (T) al 37’; Recuperi 2’pt-4’st; Corner: 3-6

Vittoria preziosissima per il Trapani nel turno infrasettimanale disputato sul campo neutro del De Simone di Siracusa, con i granata che si complicano la vita nel primo tempo contro il fanalino di coda Akragas, rimanendo in 10 per l’espulsione di Silvestri al 37’ per un fallo di reazione, per poi reagire nella ripresa trovando grazie ad un colpo di testa di Polidori il gol vittoria. Ottimo il risultato ma prestazione non certo trascendentale per l’undici di mister Calori che forse non aveva ancora smaltito le scorie del pareggio di domenica scorsa contro il Bisceglie. Nel primo tempo è decisamente meglio l’Akragas, pericoloso in un paio di occasioni ed anche a segno con Gjuci che però si aiuta con le mani. Unica nota positiva la vivacità di Minelli che schierato da trequartista nell’inedito 4-3-1-2, creava qualche apprensione davanti. Poi l’episodio dell’espulsione di Silvestri che avrebbe potuto cambiare la partita al 37’ quando il signor Bitonti sventola un sacrosanto cartellino rosso al difensore granata per un fallo di reazione su Zibert. Sembrava il preludio ad una ennesima giornata negativa contro una squadra di seconda fascia ed invece i granata, scossi da Calori nell’intervallo, nella ripresa scendevano più compatti nonostante l’inferiorità numerica creando con Palumbo ed Evacuo alcune azioni pericolose. Al 68’ quindi il gol vittoria di Polidori: terzo gol consecutivo per il numero 10 granata che trafiggeva Vono con un colpo di testa su cross di Evacuo dalla sinistra. Gol fondamentale da 3 punti anche perché la squadra granata rimaneva compatta e non correva più grossi pericoli fino al triplice fischio finale se non per un goffo rinvio di Drudi nel recupero che rischiava l'autogol. Trapani che con questo successo è giunto all’ottavo risultato utile consecutivo, al quinto successo nelle ultime 6 gare, alla terza trasferta vittoriosa consecutiva.