Il derby è granata, decide un gol di Murano

 di Michele Scandariato  articolo letto 703 volte
Il derby è granata, decide un gol di Murano

Trapani – Siracusa 1 0

TRAPANI (4-3-3): Furlan 6,5; Fazio 6,5, Legittimo 6, Silvestri 6, Visconti 6; Maracchi 6,5, Taugourdeau 6 (76’ Girasole s.v.), Aloi s.v. (12’ Fornito 6); Marras 6,5 (74’ Minelli s.v.), Murano 7 (74’ Reginaldo 5,5), Ferretti 6. All . Calori 

SIRACUSA (4-2-3-1): Tomei 7,5; Daffara 5,5, Curati 6, Giordano 6, Liotti 6 (61’ De Vito 5,5); Spinelli 6, Toscano 6 (61’ Magnani 5,5); Mancino 5,5 (69’ Scardina) , Catania 5,5, Mangiacasale 5; Mazzocchi 6 (79’ Grillo s.v.).All. Bianco 

ARBITRO : Maggioni di Lecco 

Marcatore 41’ Murano,

NOTE : 4.601 spettatori per un incasso di 35.054 euro. Ammoniti Fazio (Trapani) Catania, Spinelli, Giordano (Siracusa). Calci d’angolo: 4 -1. Recupero 2 + 3

Il Trapani comincia con una vittoria il suo cammino in campionato battendo per 1-0 il Siracusa nel primo derby siciliano della serie C, al termine di una gara combattuta e rimasta in bilico fino alla fine, che i granata hanno però gestito per quasi tutti i 90 minuti. Decisivo il gol alla fine del primo tempo di Jacopo Murano, abile sotto porta a sfruttare il buon assist di Fazio ben servito da Taugordeau. Trapani che ad inizio di gara aveva fallito anche un calcio di rigore con Ferretti che si lasciava ipnotizzare dall’esperto Tomei, il migliore in campo per gli aretusei. Ospiti che a parte la traversa clamorosa di Mazzocchi ad inizio gara, nel primo tempo subivano costantemente la pressione dei padroni di casa che però dopo il meritato vantaggio non riuscivano a chiudere la partita, anche per le buone parate di Tomei, calando poi nella ripresa e chiudendo con qualche affanno di troppo  nel finale quando un paio di mischie in area granata mettevano in apprensione la squadra di Calori. Un successo però meritato per i granata contro un Siracusa che però non ha affatto demeritato al cospetto di una avversario dal tasso tecnico decisamente superiore.

CRONACA: Inizio scoppiettante, al primo affondo è rigore per il Trapani dopo appena 30”: incursione di Aloi che viene atterrato in area. Dal dischetto però la conclusione di Ferretti viene respinta da Tomei, sulla ribattuta Marras a porta vuota manda alle stelle. Nel ribaltamento è il Siracusa a sfiorare il vantaggio con Mazzocchi che al 3’ con una parabola a giro colpisce la parte Bassa della traversa con la palla che rimbalza in campo prima che la difesa. Pericoloso il Trapani al 13’ con una conclusione di Fazio che ancora Tomei riesce a respingere. Ancora un pericolo per la porta di Tomei al 26’ quando Murano alza di poco sulla traversa su azione di calcio d’angolo. La partita la fa il Trapani con il Siracusa ad attendere nella propria metà campo.  La partita si sblocca al 42’ con Murano lestissimo ad insaccare il buon assist di Fazio dalla destra. Trapani che potrebbe raddoppiare al 45’ ma il palo nega il gol a Marras sull’ottimo assist di Murano ancora dalla destra. Il primo tempo si chiude con il meritato vantaggio dei granata padroni di casa.

Nella ripresa il Trapani prova a controllare la partita non disdegnando di ripartire alla ricerca del raddoppio. Murano si costruisce una buona azione al 54’ ma la sua conclusione di destro finisce alta. Buona incursione di Maracchi al 65’ che dal fondo rimette in mezzo ma nessuno riesce a metterla dentro. I ritmi calano vistosamente, complice il gran caldo, il Siracusa ci crede e si rende pericoloso al 65’ con Giordano di destro dal limite dell’area, la palla deviata vaga pericolosamente in area prima che Legittimo riesce a sbrogliare. Bravo ancora Tomei ad opporsi alla conclusione da fuori di Fornito con il Trapani che prova a sfruttare la freschezza dei nuovi entrati per chiudere il match. Ancora miracoloso Tomei all’84’ quando riesce a deviare in corner una conclusione di Ferretti in contropiede deviata da un difensore. Dopo 3’ di recupero si chiude la gara con il Trapani che si aggiudica la partita di misura.