Il Trapani vince 3-1 a Pagani e ritrova il sorriso in trasferta

23.12.2018 22:42 di Michele Scandariato  articolo letto 61 volte
Salvatore Aloi
Salvatore Aloi

Paganese-Trapani 1-3

PAGANESE (4-3-1-2): Santopadre 7; Tazza 6, Piana 5, Punzi 5,5, Della Corte 6; Carotenuto 6 (91' Longo sv), Sapone 6 (91' Della Morte sv), Nacci 6 (61' Cappiello 5); Scarpa 6,5; Cesaretti 6,5, Parigi 6 (91' Alberti sv). All. De Sanzo 6

TRAPANI (4-3-3): Dini 6,5; Scrugli 5,5, Pagliarulo 6,5, Mulè 6 (79' Scognamillo sv), Costa Ferreira 6 (79' Da Silva sv); Aloi 6,5 (79' Toscano sv), Taugourdeau 6,5, Corapi 6; Tulli 6,5 (87' D'Angelo sv), Evacuo 6,5, Dambros 7 (68' Nzola 6,5). All. Italiano 6

ARBITRO: Longo

MARCATORI: 47' Aloi, 52' Dambros, 65' Cesaretti, 74' Nzola

NOTE: Ammoniti: Piana, Cappiello (P), Scrugli (T)

Vince e convince, il Trapani di Italiano che torna al successo esterno dopo 3 mesi espugnando il “Torre” di Pagani e sale a quota 33 punti blindando il secondo in classifica. Granata che dopo aver chiuso sullo 0-0 il primo tempo, con un perentorio inizio di ripresa cambiavano la partita con i gol di Aloi al 47’ e Dambros al 52’. Bravi i padroni di casa a riaprirla con Cesaretti al 65’ ma alla fine sono emersi i reali valori e con N’Zola al 75’ i granata blindavano il prezioso successo per i trapanesi che vale il secondo posto solitario. Non è stata comunque una partita semplice per il Trapani perché nella prima mezz’ora i granata hanno faticato parecchio contro una volenterosa Paganese. La prima occasione per il Trapani arrivava solo al 24’ con Corapi, direttamente da calcio piazzato dalla lunga distanza, di poco a lato. Verso la fine del primo tempo il Trapani alzava i ritmi prendendo d’assedio la porta della Paganese. Al 38’ Dambros scaldava le mani al portiere di casa che si salvava in corner; sugli sviluppi gran botta da 25 metri di Taugordeau che esaltava ancora Santopadre. Al 40’ altra nitida occasione per il Trapani con Tulli che a giro mandava palla a stamparsi sul palo. Ad inizio ripresa la doppietta granata che cambiava la gara. Il primo gol al 47’, dopo un cross di Corapi, con Aloi che si faceva trovare pronto ad insaccare di destro il gol del vantaggio. Dopo 5 minuti, al 52’ il raddoppio con un gol pazzesco di Dambros che ricevuta palla da Aloi, puntava la difesa e faceva partire un sinistro micidiale che si insaccava nel sette. Ma la partita non finitv perché i padroni di casa la riaprivano con Cesaretti al 65’ in mischia, su un corner ben calciato da Scarpa, dopo il primo miracolo di Dini, con colpo di testa ravvicinato. Partita che si infiammava con i padroni di casa a spingere ma al 75’ il Trapani trovava il terzo gol che chiude la partita, con Nzola appena entrato al posto di Dambros. Azione nata da una conclusione finita sul palo da parte di Corapi su cui N’zola era bravo ad avventarsi per battere Santopadre. Era il colpo da ko per i padroni di casa che solo nel recupero si rendevano pericolosi con Cesaretti che sfiorava la doppietta. Girandola di cambi e successo finale per il Trapani che vince con merito e si prepara alla importantissima sfida del Provinciale contro il Catanzaro.