Non smette di stupire il Trapani che liquida 3-0 la Sicula Leonzio

25.09.2018 23:09 di Michele Scandariato  articolo letto 1838 volte
Daniele Ferretti
Daniele Ferretti

Non finisce di stupire il Trapani di Vincenzo Italiano che vince il derby contro l’ambiziosa Sicula Leonzio 3-0 e resta a punteggio pieno dopo le prime tre giornate di campionato.

Impressionante il ruolino di marcia della squadra granata che sa solamente vincere in questo inizio di campionato. Tre successi, otto gol fatti e nessuno subito, nove punti che mantengono i granata in vetta alla classifica in compagnia del sorprendente Rende. Ridimensionata la Sicula Leonzio di mister Bianco, scesa al “Provinciale” con intenzioni bellicose ma travolta dal break del Trapani, che dopo avere subito la fisicità degli avversari per almeno mezzrora, sbloccava il risultato con Ferretti alla fine del primo tempo, sfruttando un errore del portiere Polverino, per poi chiudere nella ripresa la partita con l’uno duo micidiale firmato da Mulè e Tulli. Fondamentale il gol di Ferretti che ha cambiato completamente l’inerzia della gara perché fino a quel momento erano stati gli ospiti a fare la partita, rendendosi pericolosi in almeno due occasioni, sprecate dal loro giocatore più rappresentativo, il centravanti ex Catania, Ripa, che falliva un paio di volte il possibile vantaggio. Buona la personalità dimostrata fino a quel punto dagli ospiti bianconeri che però dopo il vantaggio dei granata si sono sciolti, travolti dall’entusiasmo dei ragazzi di mister Italiano. La ripresa non aveva storia perché dopo il raddoppio di testa del giovanissimo Mulè, arrivava anche il terzo gol, realizzato da Tulli, al termine di azione travolgente sull’asse Corapi-Ramos. La parti finiva praticamente in quel momento. Granata a festeggiare sotto la curva il successo a fine gara e cori tutti per mister Italiano.

Trapani-Sicula Leonzio 3-0:

TRAPANI (4-3-3): Dini 7; Scrugli 6, Pagliarulo 6, Mulè 6,5, Ramos 6,5; Corapi 7, Toscano 6 (72’ Taugordeau 6), Aloi 6 (72’ Costa Ferreira ng); Golfo 6, Evacuo 7 (83’ N’Zola ng), Ferretti 6,5 (60’ Tulli 6,5). All. Italiano.

LEONZIO (4-3-3): Polverino 5,5;  M. Esposito 6, Laezza 5,5, Ferrini 6, Squillace 6; Gammone 5,5 (65’ Russo 5,5), G. Esposito 6,5 (33’ Giunta 5,5), D’Angelo 6; Juanito Gomez 5 (77’ Aquilante ng), Ripa 5,5 (77’ De Felice ng), Sainz-Maza 6. All. Bianco.

ARBITRO: De Santis di Lecce, Assistenti Notarangelo e Vettorel

Note: spettatori 3.192 per un incasso € 24.144,58 ….Ammoniti: Corapi, Costa Ferreira (Trapani), Squillace, D’Angelo, M. Esposito, Laezza (Sicula Leonzio), calci d’angolo 3-7, recupero 1+4

Marcatori: 41’ Ferretti, 52’ Mulè, 66’ Tulli

LA CRONACA

5’ tiro al volo di Aloi ben servito da Corapi ma Polverino blocca senza problemi;

14’ tiro dalla distanza di Sainz Maza, alto sulla traversa;

19’ occasione per gli ospiti, cross dal fondo di Squillace, Ripa stoppa con il petto tutto solo in area, ma conclude altissimo sulla traversa sprecando la favorevolissima occasione;

24’ ancora Ripa che in spaccata arriva di un soffio in ritardo sugli sviluppi di un corner;

30’ tiro dalla distanza di Gammone, Dini si distende in tuffo e devia in corner;

41’ il gol di Ferretti, lestissimo a sfruttare una palla vagante in area, dopo l’uscita difettosa di Polverino su Evacuo, con una conclusione di prima intenzione che si insacca nell'angolo;

42’ sfiora il bis il Trapani selle ali dell’entusiasmo, Toscano ruba palla lanciando Golfo sulla destra che rimette al centro per la conclusione rasoterra dello stesso Toscano ma Polverini si riscatta e blocca a terra sicuro;

47’ tiro cross di Golfo che mette in difficoltà Polverini che si salva in angolo;

49’ vicinissimo al raddoppio il Trapani sugli sviluppi di un calcio di punizione, Golfo concludeva col mancino al volo a colpo sicuro sfiorando il palo alla destra di Polverini, rimasto immobile;

52’ raddoppio del Trapani, con il giovanissimo Mulè che sul corner di Ramos dalla sinistra, sbucava di testa a due passi dalla porta infilando nell’angolo indisturbato;

58’ bella parata di Dini che si distende sulla sua destra per respingere in tuffo la conclusione di Sain Maza dai 30 metri;

66’ tris del Trapani, gol capolavoro dei granata, dopo lo scambio con Corapi, Ramos crossa dal fondo su cui Tulli si fa trovare pronto con il tap-in vincente sotto misura a gonfiare la rete sotto l’incrocio;

84’ punizione dalla lunga distanza di Sainz Maza, su cui si esalta ancora Dini a salvare il risultato;