Obiettivo Monopoli

26.04.2018 18:11 di Piero Salvo  articolo letto 42 volte
Obiettivo Monopoli

Smaltita la sbornia della bella e convincente vittoria di lunedì contro il Catania, il Trapani già da martedì e' al lavoro in vista della partita di domenica contro il Monopoli. Settimana questa appena iniziata, diametralmente opposta rispetto alla scorsa quando i trapanesi erano dati quasi per vittima sacrificale dei rossazzurri con l'umore dell'ambiente ai minimi storici. Adesso invece i granata almeno per il secondo posto visti gli scontri diretti favorevoli con l'undici di Lucarelli, sono padroni del loro destino con l'ambiente che è ritornato a crederci con l'entusiasmo che cresce di giorno in giorno. In città però anche per una questione di scaramanzia non si vuole pensare al primo posto visto che solo il Lecce può perdere il campionato . Ma Calori ha fatto capire che finché la matematica non condannerà i suoi, il Trapani cercherà anche di puntare al bersaglio grosso della promozione diretta. E così come la società e lo staff tecnico non si erano fatti prendere dallo sconforto nelle settimane precedenti al derby dove sembrava tutto compromesso, adesso in casa trapanese si sta con i piedi ben saldi per terra con la testa proiettata verso i play off, ma lasciando sempre una speranza alla possibilità che il primo posto non è ancora matematicamente sfumato. E se saranno play off da secondi i granata devono assolutamente fare tesoro della partita del Cibali che in vista dell'appendice promozione deve far evitare gli errori del passato. Intanto contro il Catania si è capito che questa squadra per rendere al meglio deve stare mentalmente bene, deve essere motivata e giocare al massimo delle sue potenzialità. E su questo dovrà costruire i play off Calori. Poi tatticamente la gara contro il catanesi e le precedenti contro Francavilla e Andria devono fare capire all'allenatore trapanese che le gare non si affrontano tutte allo stesso modo perché il Trapani e' devastante quando lo si fa giocare o lo si sottovaluta, quando invece trova squadre che non lo fanno ragionare o si chiudono diventa una formazione normale, a tratti anche imbarazzante . Insomma Calori dovrà affrontare il play off valutando avversario dopo avversario affrontando le varie formazioni in modo diverso a secondo che sia una squadra di prima fascia oppure che sulle ali dell'entusiasmo si sia trovata a superare qualche turno. Se i granata si adatteranno all'avversario di turno affrontandolo o con la sciabola per i meno tecnici, o con il fioretto per formazioni come il Catania allora davvero le speranze di arrivare fino in fondo sono alte. E la prossima formazione e' una di quelle da affrontare con le pinze. Il Monopoli infatti è una squadra che sta facendo un campionato importante , ancora in lotta per i quarto posto e che rappresenta uno di quegli avversari indigesti al Trapani che gli ha fatto perdere il treno per il primato. Tra l'altro Calori dovrà vedersela con assenze importanti quali quelle di Fazio, Bastoni ed Evacuo per squalifica e Visconti e Polidori per infortunio che si spera non condizionino la prestazione contro i pugliesi che a questo diventa determinante. Quindi grande attenzione, concentrazione al massimo e soprattutto non farsi prendere dall'euforia di questi ultimi giorni.

Pubblicato su "La Sicilia" del 26 aprile 2018