Solo un pareggio per il Trapani contro l'Andria

15.04.2018 16:29 di Michele Scandariato  articolo letto 239 volte
Solo un pareggio per il Trapani contro l'Andria

Si infrangono contro l’Andria le ultime speranze del Trapani di agganciare promozione diretta. Una partita in cui i granata non sono riusciti a sfondare il muro predisposto dalla Fidelis Andria che si è difesa con ordine non rinunciando a giocare. Le scorie della sconfitta con il Francavilla non sono state evidentemente smaltite per la squadra granata che però recrimina per un gol fantasma di Evacuo. Ospiti che erano passati in vantaggio al primo affondo dopo appena 4’ di gioco. Il pareggio dei granata su autogol.

Al 4’ gli ospiti sono già in vantaggio grazie ad un colpo di testa da due passi di Quinto che sul primo palo riesce a spizzicare la palla sul secondo palo sugli sviluppi di una punizione calciata dalla destra. Difesa granata in bambola ed ospiti a sorpresa in vantaggio. Reagisce subito il Trapani che potrebbe pareggiare all’8’ con Palumbo ma la sua conclusione da buona posizione viene deviata sul fondo da un difensore. Al 22’ giunge il pareggio dei padroni di casa su un rocambolesco autogol di Colella che di testa scavalca il proprio portiere sul cross di Palumbo nel tentativo di anticipare Evacuo. Pericolosi gli ospiti al 41’ con un’azione prolungata sulla sinistra che libera in posizione defilata Taurino davanti a Furlan che però controlla agevolmente la conclusione. Dopo il pareggio la partita è calata di tono con gli ospiti che non hanno più corso seri pericoli. Tiritiello conclude alto al 43’ dopo una buona azione degli ospiti sviluppata per le corsie centrali ma è ancora nulla di fatto.

Nella ripresa subito una palla gol per gli ospiti al 48’ con un colpo di testa di Lattanzio su cross di Tartaglia cui si distende bene Furlan a bloccare. Giallo al 61’ con un gol fantasma non dato al Trapani con Evacuo che segna di testa in tuffo su una respinta di Cilli sulla conclusione di Scarsella ma l’arbitro inspiegabilmente non accorda il gol apparso netto lasciando proseguire sulla respinta ben oltre la linea del portiere. Sul parapiglia successivo viene ammonito Palumbo per proteste. La partita si chiude praticamente qui, girandola di cambi ma i padroni di casa, nonostante i nuovi ingressi, non hanno più le energie necessarie per cambiare la partita. Solo nel recupero il Trapani va vicino al gol, prima con Pagliarulo poi anche con Murano e con Marras che non riescono a spingere la palla in rete da due passi.

Trapani- Fidelis Andria: 1-1

TRAPANI: Furlan, Pagliarulo, Drudi, Scarsella (27’st Rizzo), Bastoni (46’st Steffè), Evacuo, Polidori (27’st Murano), Fazio, Palumbo, Marras, Corapi (40’st Girasole). A disposizione: Pacini, Ferrara, Dambros, Canino, Aloi, Culcasi, Musso. All. Alessandro Calori

FIDELISANDRIA: Cilli, Tartaglia, Colella, Piccinni, Lattanzio (42’st Cappiello), Tiritiello, Esposito (22’st Lobosco), Abruzzese, Quinto, Taurino (36’st Nadarevic), Lancini. A disposizione: Maurantonio, Croce, Scaringella, Ippedico, Liguori, Scalera. All. Aldo Papagni

ARBITRO: Federico Dionisi dell’Aquila; ASSISTENTI: Simone Assante di Frosinone e Tiziano Notarangelo di Cassino

RETI: Quinto 4’, Colella (aut) 22’

NOTE: Ammoniti Fazio, Drudi, Palumbo, Corapi nel Trapani – Tiritiello, Colella nella Fidelis Andria; Recuperi 2'pt-6’st; Corner: 11-0; Spettatori: 3.553