Successo del Trapani che supera 4-1 la Paganese

18.02.2018 16:24 di Michele Scandariato  articolo letto 334 volte
Successo del Trapani che supera 4-1 la Paganese

Trapani - Paganese 4-1

TRAPANI: Furlan, Rizzo, Pagliarulo, Drudi, Scarsella (34’st Steffè), Bastoni (41’st Canino), Evacuo (24’st Minelli), Polidori (34’st Campagnacci), Visconti, Marras, Corapi (41’st Girasole). A disposizione: Pacini, Compagno, Fazio, Tornetta. All. Alessandro Calori

PAGANESE: Galli, Della Corte, Bensaja, Ngamba, Scarpa, Meroni, Cernigoi (38’st Maiorano), Piana, Acampora (26’st Pavan), Tascone (26’st Boggian), Cuppone. A disposizione: Marone, Tazza, Nacci, Bernardini, Dinielli. All. Massimiliano Favo

ARBITRO: Marco D’Ascanio di Ancona; ASSISTENTI: Felice Sante Marinenza dell’Aquila e Thomas Ruggieri di Pescara

RETI: Cuppone 13’, Scarsella 35’, Evacuo 37’, Marras 15’st, Campagnacci 39’st

NOTE: Ammonito Drudi nel Trapani; Recuperi 0'pt-3’st; Corner: 4-1; Spettatori: 3.216

Torna al successo il Trapani che supera agevolmente la Paganese al termine di una gara in cui i granata hanno faticato ad entrare in partita dopo la buona partenza degli ospiti. C’è voluto, infatti, il vantaggio della Paganese,  andata meritatamente in vantaggio dopo 13 minuti grazie al un bel gol di Cuppone che bucava centralmente la difesa granata per trafiggere Furlan in uscita, per scuotere i granata che solo dopo il gol subito entravano in partita. Con due gol in un minuto verso la fine del primo tempo di Scarsella ed Evacuo i granata ribaltavano il risultato, trovando nella ripresa, al 60’ con Marras il tris che chiudeva la partita. Nel finale il quarto gol di Campagnacci che fissava il risultato sul 4-1. Il primo squillo è degli ospiti che si rendono pericolosi all’8’ con Cuppone che defilato dalla destra impegna Furlan con un diagonale su cui è bravo l’estremo difensore granata a distendersi in tuffo. Al 12’ svarione difensivo di Corapi che fornisce involontariamente un assist per Cernigoi ma Furlan compie il miracolo al 12’ salvando la porta. Il gol degli ospiti è rimandato solo di un minuto quando ancora Cuppone sfonda centralmente la difesa granata per trafiggere Furlan in uscita. Inizio shock per i granata finora in balia della Paganese, terzultima in classifica. Al 23’ prima occasione per il Trapani quando su un cross dalla destra di Marras, Evacuo fallisce per un soffio il tap in vincente. Sfiora ancora il pareggio il Trapani al 31’ quando Rizzo dalla sinistra rimette al centro per Polidori che sfiora la palla mettendo fuori causa Galli ma la conclusione si perde di un soffio al lato. Pareggio dei granata che arriva al 36’ che sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Corapi su cui si avventa Scarsella che trova lo spiraglio giusto per il pareggio. Un minuto dopo, sul corner calciato da Bastoni, è il bomber Evacuo di testa ad infilare di testa sul primo palo ribaltando il risultato. Uno due micidiale dei granata che in un minuto hanno ribaltato la partita. Pericolosi subito dopo gli ospiti che sfiorano il pareggio al 42’ quando il colpo di testa di Acampora da buona posizione finisce di un soffio al lato. Al 44’ il Trapani fallisce il tris ancora con Scarsella che stacca da due passi sul cross dalla destra di Corapi ma spreca sul fondo. Il Trapani trova il tris al 60’ quando su un contropiede di Rizzo, la palla finisce a Marras che entra in area per trafiggere Galli in uscita trovando il suo primo gol al provinciale. Sfiora il poker il Trapani al 64’ con Bastoni che conclude dal limite ma la palla, sfiorata da un difensore, finisce di un soffio fuori con Galli ormai battuto. Partita che dopo il terzo gol è calata di tono, diverse le sostituzioni operate dai due tecnici ma la partita non cambia con il Trapani a controllare la gara pronto a ripartire in contropiede. E proprio uno dei nuovi entrati, Campagnacci, a segnare il poker all’84’ con un preciso sinistro dopo una palla rubata da Marras ed il cross dal fondo di Steffè che trovava libero l’ex giocatore del Siena, freddissimo a sfruttare la favorevole occasione con un sinistro preciso e potente.

Trapani che con questo successo consolida il terzo posto sfruttando il passo falso del Siracusa sconfitto a Matera e si avvicina al Catania, sconfitto rovinosamente a Monopoli.