Suicidio Trapani che domina ma lascia i 3 punti alla Juve Stabia

08.12.2018 16:48 di Michele Scandariato  articolo letto 144 volte
Suicidio Trapani che domina ma lascia i 3 punti alla Juve Stabia

Trapani-Juve Stabia 1-2

TRAPANI (4-3-3): Dini 5; Costa Ferreira 6,5 (88’ Scrugli sv), Pagliarulo 6,5, Taugordeau 6, Da Silva 6; Corapi 6, Toscano 6,5 (85’ Mulè sv), Aloi 6; Golfo 6,5, Evacuo 6 (75’ N’Zola sv), Tulli 7 (75’ Dambros sv). All. Italiano.

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 6,5; Vitiello 6, Marzorati 6, Troest 6,5, Allievi 6; Mastalli 6 (55’ Vicente 6), Calò 5,5 (55’ Mezavilla 7), Carlini 6,5; Elia 6 (62’ Melara 6), El Ouazni 6,5 (75’ Aktau), Di Roberto 6 (75’ Paponi sv). All. Caserta.

ARBITRO: Camplone di Pescara (Ruggieri-Basile).

MARCATORI: 28’ Tulli, 43’ El Ouazni, 93’ Mezavilla

NOTE: spettatori 3.193 per un incasso complessivo di 23.757,00 euro. Ammoniti: Evacuo (TP) Mastalli, Vicente (JS), calci d’angolo 7-0, recupero 1+4

Colpaccio della Juve Stabia che espugna il Provinciale con un gol in pieno recupero di Mezavilla. Successo però immeritato per la capolista che ha subito per tutto l’incontro il possesso di palla di un buon Trapani che dopo essere passato meritatamente in vantaggio nel primo tempo, con un gran gol di Tulli, regalava il pareggio agli ospiti, con un errore clamoroso del portiere Dini, che sbagliando il rinvio, consentiva ad El Ouazni, al 43’ di pareggiare l’incontro al primo tiro in porta degli ospiti. Nella ripresa continuava la pressione del Trapani che però non riusciva a tornare in vantaggiop. Poi, in pieno recupero, la doccia fredda con il tap in vincente di Mezavilla che su un cross dalla destra dopo un mezzo pasticcio di Da Silva, trovava il gol della clamorosa vittoria. Una punizione troppo severa per i padroni di casa, quasi padroni del campo per l’intera partita. Successo insperato per gli ospiti che volano a + 9 in classifica dai granata.

Qualche sorpresa nelle formazioni schierate a specchio con il 4-3-3: Italiano inserisce Costa Ferreira terzino e Taugordeau difensore centrale, rinunciando a Scrugli acciaccato e Mulè. Caserta rinuncia al bomber Paponi schierando El Ouazni al centro dell’attacco con Di Roberto sulla destra.

CRONACA:

3’ gran botta di Taugordeau sugli sviluppi di un corner, tiro di controbalzo che finisce fuori;

11’ granata vicinissimi al gol con una gran botta di Corapi da fuori area che si stampa sulla traversa con Branduani battuto;

28’ Trapani meritatamente in vantaggio con un gol capolavoro di Giacomo Tulli che fa tutto da solo partendo dal vertice destro saltando un paio di avversari come birilli ed infilando di esterno destro sotto la traversa. Vantaggio giusto per il Trapani che finora ha fatto la partita.

43’ pareggio degli ospiti al primo tiro in porta: clamoroso svarione di Dini che sbaglia il rinvio regalando la palla agli avversari, la palla giunge ad El Ouazni che trafigge Dini in uscita con un rasoterra. Doccia fredda per il Trapani che aveva letteralmente dominato la partita.

52’ punizione di Corapi spizzicata di testa da Golfo che finisce di poco alto sulla traversa;

66’ punizione dal limite di Corapi a giro su cui vola Branduani a respingere;

92’ Ospiti in vantaggio, con un tap in di Mezavilla da due passi. Clamoroso al Provinciale

94’ Miracolo di Branduani che salva sul colpo di testa ravvicinato di Scrugli