Trapani corsaro in trasferta contro il Rende, secondo posto in cassaforte

20.04.2019 19:02 di Michele Scandariato   Vedi letture
Trapani corsaro in trasferta contro il Rende, secondo posto in cassaforte

 

Rende-Trapani 0-1

RENDE (3-4-2-1): Borsellini 6; Germinio 6, Maddaloni 6, Blaze 6 (80' Zivkov sv); Viteritti 6,5, Awua 5,5 (52' Cipolla 6), Franco 6,5, Giannotti 6; Borello 6 (89' Leveque sv), Rossini 6 (80' Bonetto 6); Vivacqua 6,5. All. Modesto.

TRAPANI (4-3-3): Dini 7; Scrugli 6,5 (79' Ramos 6), Scognamillo 6, Da Silva 6,5, Lomolino 6 (83' Franco sv); Aloi 6,5, Toscano 7, Costa Ferreira 7; Fedato 6 (57' Tulli 6), Evacuo 7, Ferretti 6.  All. Italiano.

ARBITRO: Zingarelli di Siena; assistenti: Teodori e Gregorio

MARCATORI: 70' Evacuo

NOTE: Ammoniti: Awua, Giannotti, Germinio (R), Aloi (T)

Successo preziosissimo del Trapani che ritorna a vincere fuori casa allo stadio “Razza” di Vibo Valentia dove i granata di mister Italiano si impongono di misura (0-1) sul Rende, grazie alla rete decisiva segnata al 70’ da Felice Evacuo con una perfetta incornata di testa, su cross dalla destra di Scrugli. Tre punti fondamentali per i granata che salgono a quota 70 e blindano in questo modo il secondo posto alle spalle della Juve Stabia, ormai promossa in serie B dopo la vittoria interna sulla Vibonese. Per la certezza matematica della piazza d’onore ai trapanesi basterà, adesso, un solo punto nelle prossime due partite contro Paganese e Catanzaro. Per il Rende tanto rammarico per un passo falso che complica la lotta per il raggiungimento dei playoff. Una vittoria meritata quella dei granata che pur con le pesanti assenze dell’ultimo minuto di Taugordeau e Corapi, giocavano un ottimo primo tempo tenendo costantemente in mano il pallino del gioco, sfiorando il gol in diverse occasioni con Costa Ferreira al 14’, gran botta da fuori alta di un soffio, e al 21’, con una conclusione improvvisa che si stampava sulla base del palo, poi ancora con Ferretti al 24’, che si liberava benissimo in area ma concludeva di un soffio al lato, e con Fedato che al 27’, bel lanciato in profondità da Costa Ferreira si lasciava anticipare di un soffio dall’estremo difensore calabrese. Solo a fine primo tempo, al 44’ il Rende si faceva vedere dalle parti di Dini costretto a respingere con i pugni un pericoloso cross dalla destra. Nella ripresa era la formazione di Modesto che iniziava meglio non concretizzando una buona occasione con Vivacqua che dopo appena 2 minuti, concludeva con un diagonale di poco fuori. La gara diventava più equilibrata perché il Trapani calava i ritmi forsennati del primo tempo ed era ancora Vivacqua, al 66’ ad avere tra i piedi la palla del possibile vantaggio, ma il tocco dell’attaccante sull’uscita disperata di Dini finiva di poco fuori. Trapani sornione che agiva di rimessa e che passava in vantaggio con Evacuo che al 70’ si faceva trovare pronto da due passi con una perfetta inzuccata sull’ottimo cross dalla destra di Scrugli. Nono centro in campionato per il bomber campano che risulterà decisivo anche perché sull’incertezza difensiva di Lomolino che perdeva banalmente il pallone, Dini compiva un autentico miracolo sulla conclusione da due passi del neoentrato Bonetto all’82’. C’era ancora il tempo per l’ultima emozione all’85’ quando l’arbitro annullava il gol da due passi di Cipolla per un chiaro fuorigioco. Trapani che non rischiava più nulla e dunque, dopo 6 minuti di recupero, i granata potevano festeggiare il prezioso successo che li proietta verso il secondo posto. Per i biancorossi, padroni di casa, invece la corsa ai playoff si complica maledettamente. I biancorossi sono attesi dall’ultimo impegno sul campo della Viterbese, visto che riposeranno all’ultima giornata. Per il Trapani, invece, il ritorno al successo esterno (non vinceva da febbraio dalla vittoria a Rieti) proprio nel momento più importante della stagione. Nel prossimo turno i granata ospiteranno la Paganese al “Provinciale”, dove basterà un solo punto per la certezza aritmetica per il secondo posto, alle spalle della Juve Stabia, già promossa in serie B.

A fine gara soddisfatto l’allenatore in seconda, Daniel Nicolini che ha commentato in sala stampa l’importante successo dei granata: Che partita è stata? “Il primo tempo è stato uno dei migliori disputati in trasferta in questa stagione, abbiamo costruito tanto e sfiorato il gol più volte, poi nella ripresa con il caldo siamo calati, anche perché sono venuti fuori gli avversari, ma siamo stati bravi a trovare il gol del vantaggio grazie a un gran pallone messo al centro da Andrea Scrugli che Evacuo ha messo dentro.”

Soddisfatto del gioco? “Il nostro non è un gioco basato sul contropiede, noi proviamo sempre a costruire gioco dal basso, oggi soprattutto nel primo tempo abbiamo fatto un buon fraseggio e abbiamo costruito diverse occasioni da gol, poi siamo stati bravi a colpire improvvisamente nella ripresa. Un elogio a Marco Toscano che ha disputato un’ottima partita sfruttando gli spazi a centrocampo e dettando i ritmi alla squadra”

Il prosieguo del campionato? “Ci manca solo un piccolo passo per avere la certezza del secondo posto e poi ci concentreremo sulle ultime 4 partite che potrebbero farci raggiungere il nostro obiettivo”