Tris del Trapani che stende la Reggina

Si sbloccano gli attaccanti granata, Reginaldo ed Evacuo in gol
 di Michele Scandariato  articolo letto 249 volte
© foto di Alberto Fornasari
Tris del Trapani che stende la Reggina

Trapani-Reggina 3-0

Trapani (4-3-3): Furlan 6; Fazio 6,5, Pagliarulo 6, Silvestri 6,5, Visconti 6 (78’ Rizzo sv); Maracchi 6,5, Taugourdeau 5,5 (66’ Bastoni 6), Palumbo 6; Marras 6,5, Reginaldo 7 (78’ Dambros 6), Murano 5,5 (72’ Evacuo 6,5). All. Calori

Reggina (5-3-2): Cucchietti 6; Laezza 5,5, Di Filippo 6, Gatti 5,5, Pasqualoni 6 (84’ Silenzi sv), Porcino 6; Marino 6, Mezavilla 6 (62’ Bezzicheri 5,5), Fortunato 6; De Francesco 5,5, Sparacello 5,5. All. Maurizi

Arbitro: Guida di Salerno. Assistenti: Cataldo e Fontemurato

Marcatori: 51’ Reginaldo, 74’ Evacuo, 86’ Fazio

Note: spettatori 3.708 per un incasso di 22.287,75. Ammoniti Palumbo, Maracchi, Fazio (Trapani), Mezzavilla, Laezza, Gatti (Reggina). Angoli 9-3. Recupero 2+4

Vittoria convincente per il Trapani che segna tre gol nella ripresa contro una Reggina che si è solo difesa. Decisivo ancora Reginaldo che ha sbloccato la partita con una zampata ad inizio secondo tempo. Poi il gol pazzesco di Evacuo che ha raddoppiato con una splendida rovesciata al 74’ prima del tris di Fazio nel finale con una gran botta al volo.

CRONACA: Parte forte il Trapani che in attacco schiera Reginaldo per Evacuo rimasto in panchina, e proprio il brasiliano potrebbe sbloccarla già al 5’ quando spreca alto sulla traversa il buon assist di Murano. Buono l’impatto di Reginaldo che crea scompiglio nella retroguardia ospite: il brasiliano serve un ottimo assist al 18’ per Maracchi che entra in area ma Cucchietti si supera per respingere la conclusione del centrocampista granata. Si fa vedere la Reggina al 19’ con il suo uomo più pericoloso, De Francesco che fugge in contropiede, entra in area a conclude fuori da buona posizione. Partita molto combattuta in campo con qualche nervosismo di troppo anche perché l’arbitro che lascia correre un po’ troppo facendo salire la tensione. Laezza perde banalmente un pallone al 36’ innescando Reginaldo che si invola verso la porta ma viene steso dallo stesso difensore reggino che viene graziato dall’arbitro che lo ammonisce solamente, tra le proteste dei trapanesi che volevano il cartellino rosso. L’ultimo sussulto del primo tempo è una punizione di Palumbo che si perde di poco al lato nel recupero.

Nessun cambio nella ripresa con il Trapani che sblocca la partita al 51’ con Reginaldo che dopo un’azione insistita di Marras, dopo una palla persa banalmente da De Francesco, si avventa sulla palla vagante e conclude sotto la traversa con la palla che rimbalza oltre la linea, quantomeno secondo l’arbitro che tra le proteste degli ospiti assegna il gol al Trapani. Vantaggio meritato per i granata che hanno avuto sempre il pallino del gioco in mano. Il gol cambia la partita con gli ospiti che dopo una gara di puro contenimento, provano ad affacciarsi nella metà campo avversaria ma è il Trapani che trova il raddoppio al 74’ con un gol pazzesco di Felice Evacuo, appena entrato, che con una splendida rovesciata mette dentro l’ottimo assist di Marras dalla destra. Primo gol, e che gol, in maglia granata per il bomber campano. Sfiora il tris il Trapani all’85’ con Bastoni che conclude al volo sull’assist ancora di Marras dalla destra, bravo Cucchietti a distendersi per la respinta in corner. Tris che arriva all’86’ con un eurogol di Fazio che sugli sviluppi di un corner conclude al volo dal limite dell’area infilando nell’angolo più lontano. All’88’ la Reggina colpisce una traversa nella prima vera azione offensiva della sua gara con Gatti che di testa su azione di calcio d’angolo sfiora il gol della bandiera. Sul capovolgimento è ancora Evacuo a sfiorare il poker ma il bomber vanifica l’ottimo spunto di Dambros sulla destra concludendo debolmente da ottima posizione.