Una doppietta di Evacuo salva il Trapani a Viterbo

02.12.2018 23:02 di Michele Scandariato  articolo letto 35 volte
Una doppietta di Evacuo salva il Trapani a Viterbo

Viterbese Trapani 2-2

VITERBESE (4-3-2-1): Forte 4; De Giorgi 6, Atanasov 6,5, Sini 6, De Vito 5,5; Damiani 6, Cenciarelli 6 (87' Perri sv), Baldassin 6; Pacilli 6,5 (76' Palermo sv), Vandeputte 6,5 (75' Messina sv); Polidori 7 (50' Roberti 5,5). All. Sottili.

TRAPANI (4-3-3): Dini 6; Girasole 5,5 (73' Aloi 6), Pagliarulo 6, Mulè 5,5 (46' Da Silva 6), Scrugli 5,5 (46' Toscano 6); Costa Ferreira 5,5, Taugourdeu 5,5, Corapi 5,5; Tulli 5,5 (87' Dambros sv), Nzola 5 (70' Evacuo 7,5), Golfo 5,5. All. Italiano.

ARBITRO: Amabile di Vicenza (Parrella-Mansi).

MARCATORI: 7', 42' Polidori, 80', 87' Evacuo

NOTE: Ammoniti: Mulè, Costa Ferreira (T), De Vito (V)

Partita dalle mille emozioni al Rocchi di Viterbo con il Trapani capace di rimontare negli ultimi 10 minuti, grazie alla doppietta di Felice Evacuo, il doppio vantaggio con cui la Viterbese aveva chiuso la prima frazione di gioco, con la doppietta dell’ex attaccante granata Alessandro Polidori, poi uscito per un infortunio. Padroni di casa, dunque, costretti a rimandare il primo successo stagionale, granata che rimediano un punto insperato in una partita che sembrava compromessa dopo un pessimo primo tempo. Italiano nella ripresa stravolgeva l’assetto della squadra ma la mossa decisiva arrivava a 20 dal termine quando inseriva Felice Evacuo, al posto di uno spento N’Zola: ed era proprio il bomber campano, sfruttando un paio di errori del portiere Forte, a realizzare i due gol che portavano la gara sul definitivo 2-2.

Ma andiamo con ordine, nel primo tempo era la Viterbese che passava subito in vantaggio con Polidori che dopo appena 7 minuti, approfittando di una dormita generale della difesa e di un errato disimpegno di Taugordeau, saltava indisturbato sul cross di Pacilli per battere Dini di testa. Il Trapani non reagisce, gli attaccanti granata hanno le polveri bagnate, Golfo, Tulli e N’Zola non sono mai pericolosi. Il vantaggio, invece, galvanizzava i padroni di casa che sfioravano il raddoppio in almeno un paio di occasioni, con Pacilli e ancora con Polidori. Nel finale di primo tempo, meritato, arrivava il raddoppio della Viterbese, ancora con Polidori, che dopo un errato disimpegno di Mulé, veniva servito magistralmente da Vandeputte e insaccava a porta vuota. Nel secondo tempo Italiano provava a mischiare le carte inserendo Toscano e Da Silva per Scrugli e Mulè, e abbassando Costa Ferreira terzino destro. Sottili rispondeva passando al 4-1-4-1 dopo l’uscita di Polidori per infortunio. Granata che appaiono più in palla, con Corapi a dettare i ritmi in mezzo al campo ma senza creare grossi pericoli. L’ingresso di Evacuo però da la svolta alla partita perché in appena 7 minuti i granata completano la rimonta. Prima all’80’ su un pallone buttato in area, Forte si faceva sfuggire il pallone dalle mani e sul tocco indietro di Da Silva, Evacuo all'altezza del dischetto del rigore scaricava un potente sinistro sotto l'incrocio, accorciando le distanze. Poco dopo l’arbitro non concedeva un evidente calcio di rigore ai granata per un netto fallo di mano su un cross di Tulli. I padroni di casa però completamente in bambola ed inevitabile arrivava il pareggio ancora di Evacuo che all’87’ approfittava di un altro errore di Forte dopo una conclusione di Golfo per depositare di testa in rete l’insperato pareggio granata. Era l’ultimo sussulto di una gara davvero emozionante.