Trapani, mercato chiuso senza botto finale

31.08.2018 22:32 di Michele Scandariato  articolo letto 850 volte
Andrea Scrugli
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com
Andrea Scrugli

Si chiude senza botto finale il mercato del Trapani calcio. Si aspettava il colpo in difesa ma sfumati Giacomo Sciacca e Michele Russo, accasati rispettivamente all'Imolese ed alla Robur Siena, alla fine il ds Rubino dovrebbe aver completato la rosa con lo svincolato Andrea Scrugli, terzino destro, classe ’92, lo scorso anno all’Akragas, che già oggi ha svolto il primo allenamento anche se l’ufficialità arriverà dopo la chiusura del mercato, come per Joao Silva, il difensore classe ’98 già da tempo aggregato con la prima squadra, anche lui svincolato. Proprio allo scadere del gong di chiusura della sessione estiva del mercato oggi è stato ufficializzato ancora un prestito dal Parma, quello dell’attaccante ventenne Davide Mastaj.

Un mercato che rispetto alle premesse disastrose di luglio, grazie alle sinergie con il Parma dell’ex ds Faggiano, ha consegnato a mister Italiano una rosa competitiva, con i colpi Costa Ferreira e N’Zola, scesi dalla serie B, ed il prolungamento contrattuale dei big rimasti, Evacuo, Corapi, Ferretti, Pagliarulo e Taugordeau.

Gli ultimi acquisti in entrata, in ordine di tempo, sono stati l’esperto attaccante Giacomo Tulli dal Teramo, il ritorno in maglia granata del difensore Desiderio Garufo, lo scorso anno al Parma, i prestiti di Matteo Vito Lomolino, difensore ’96 dal Siena, e del portiere Matteo Kucich, classe ’98, lo scorso anno a Como mentre il portiere Richard Marcone è stato ceduto definitivamente al Cuneo.

Una rosa giovane che mister Italiano proverà a plasmare a sua immagine per una scommessa che si annuncia affascinante in un campionato difficile come la serie C. Sempre che dagli svincolati, considerato che i posti over non sono stati occupati interamente, non possano arrivare ulteriori gradite sorprese.