Il grande assente

 di Michele Scandariato  articolo letto 255 volte
Il grande assente

Il pareggio di Monopoli, dopo una striscia positiva di prestazioni e risultati, ha frenato la rincorsa del Trapani. La buona notizia per la squadra di Calori è che anche le due dirette concorrenti per la promozione diretta, Lecce e Catania, hanno rallentato la loro corsa pareggiando. Quella brutta è che i granata giocheranno le prossime due gare senza uno dei giocatori migliori del girone di andata, Manuel Marras, appiedato dal giudice sportivo per due giornate per un ingenuo fallo di reazione nel finale della partita di Monopoli. Marras aveva già dato qualche segnale di nervosismo nel corso della partita facendosi ammonire per una brutta entrata e non è certo la prima volta che si lascia andare ad eccessi di nervosismo. Con senno del poi, probabilmente, Calori avrebbe potuto farlo accomodare in panchina, considerato che il giocatore era già ammonito e non stava certo giocando una partita memorabile. Ma Marras, per esempio ad Andria, aveva dimostrato di essere uno dei pochi giocatori in grado, in qualsiasi momento, di cambiare una partita con le sue accellerazioni improvvise, da qui la scelta del tecnico di lasciarlo in campo comunque.

Il prossimo avversario dei granata sarà il Cosenza, che scenderà domenica al provinciale alle 14,30 dopo la bella vittoria interna (4-1) con il Francavilla, propiziata dalla tripletta del francese Baclet, che ha ridato ossigeno alla classifica asfittica dei calabresi. Mister Calori ha recuperato capitan Pagliarulo e conta di recuperare anche l’altro pilastro della difesa, Tommaso Silvestri, rientrato in gruppo dopo la lesione muscolare all’addome rimediata nel derby ed i postumi dell’influenza. Per sostituire Marras mister Calori potrebbe spostare Fazio nella posizione di esterno destro mantenendo la difesa a 3 oppure, in alternativa, potrebbe optare per un ritorno alla difesa a 4 schierando Minelli in posizione di trequartista dietro le due punte modificando l’assetto tattico al 4-3-1-2. Sembrerebbe da escludere, per il momento, un ritorno nel giro dei titolari del francese Taugordeau che dopo l’infortunio sembra fuori dai giochi, considerato pure che con la crescita di Steffè, impiegato da titolare nelle ultime partite, la concorrenza a centrocampo è aumentata.

La preparazione dei granata proseguirà con doppie sedute di allenamento fino a giovedì, uno venerdì pomeriggio e la rifinitura della vigilia che si svolgerà sabato mattina.