Missione impossibile?

15.10.2018 21:58 di Michele Scandariato  articolo letto 288 volte
N'Zola
N'Zola

Nemmeno il tempo di festeggiare la bella vittoria contro il Bisceglie che il Trapani domani sera torna in campo nell’attesissimo derby del “Massimino” contro i cugini del Catania. Un successo prezioso, quello colto contro i pugliesi, giunto grazie al gol di N’Zola a poco più di un quarto d’ora dalla fine che ha consentito ai granata di mantenere la vetta solitaria della classifica e di affrontare la trasferta catanese senza nulla da perdere. Un successo, però, sudatissimo, contro una squadra tosta come quella guidata da mister Ginestra, che porta la firma di due giocatori in particolare: quella del portiere granata Andrea Dini, monumentale in almeno un paio di occasioni, e quella dell’attaccante N’Zola, al suo primo gol in maglia granata. Un Trapani che ha faticato non poco ad imporre il proprio gioco soprattutto nella prima frazione di gioco ma che poi nella ripresa, con un modulo più aggressivo a 4 punte, ha cercato e trovato la vittoria mettendo sotto gli avversari. Il gol è nato da un lampo di Taugordeau ma bravo anche N’Zola a farsi trovare nel posto giusto al momento giusto. Così l’errore di Monopoli, quando nel finale l’attaccante si era fatto ipnotizzare dal portiere avversario, è definitivamente archiviato e mister Italiano può gongolare perché il franco angolese in questo campionato può tornare quel giocatore devastante ammirato qualche stagione fa con il Francavilla.

Come dicevamo, però, già domani si torna in campo con l’attesissimo derby contro il Catania che andrà in scena alle 20:30 al “Massimino”. Sarà davvero un esame di maturità per i ragazzi terribili di Italiano che dovranno vedersela con la corazzata del girone, la super favorita per la vittoria finale, una squadra da Champions League, come l'ha definita mister Italiano. Una squadra completa in ogni reparto, costruita per fare bene in serie B e che invece, per le grottesche vicende legate ai ripescaggi, si ritrova ancora in C. Una sfida in cui i granata troveranno sulla loro strada, tra gli altri, anche due ex, il difensore centrale Tommaso Silvestri e l’attaccante Davis Curiale, ormai punti di forza dei rosazzurri. Nell’ultimo precedente andato in scena nel finale dello scorso campionato, i granata di mister Calori colsero l’unico successo esterno nella centenaria storia nel derby vincendo per 2-1 grazie alle reti nella ripresa di Palumbo e Marras, e dando un grossissimo dispiacere ai cugini catanesi che con quella sconfitta videro sfumare la possibilità di agganciare in vetta il Lecce. C’è da giurare che stasera vorranno vendicarsi ma siamo sicuri che Italiano ed i suoi ragazzi terribili non saranno tanto d’accordo.