Nuova proprietà cercasi

02.07.2018 11:16 di SNT Redazione  articolo letto 344 volte
Maurizio Ciaramitaro
© foto di Federico Gaetano
Maurizio Ciaramitaro

E’ stata una settimana di passione, quella appena trascorsa, per i tifosi del Trapani calcio. Si è passati, infatti, dall’ottimismo per l’accordo raggiunto per la cessione ad una ancora ignota grossa società napoletana, allo sconforto per il fallimento della trattativa, sfumata davanti al notaio nella giornata di martedì, senza alcuna spiegazione. A questo punto, per scongiurare la scomparsa, la decisione da parte della proprietà di iscrivere comunque la squadra al prossimo campionato di serie C. Una situazione ancora nebulosa, dunque, perché adesso bisognerà capire con quali intenzioni si prenderà parte al campionato. Gli scenari possibili non sono molti. Assodata l’indisponibilità del Comandante Vittorio Morace, duramente provato dai problemi giudiziari che da oltre un anno hanno investito la Liberty Lines, a proseguire l’attività calcistica, l’unico acquirente rimasto in campo è Angelo Todaro, l’imprenditore di origine palermitana, titolare della Todaro Group, società operante nel campo delle energie rinnovabili,che ha presentato una richiesta ufficiale di acquisto. Sullo sfondo resta comunque il “fantasma” della Marnavi spa dell’armatore Domenico Ievoli, che ha presentato una manifestazione di interesse per l’acquisizione della Liberty Lines, la società che detiene il 50% del Trapani. Le attività di “Due Diligence” richiederanno settimane, fatto sta che nonostante le smentite, le due operazioni di vendita del Trapani calcio e della Liberty sembrano strettamente collegate. Non sono, dunque, da escludersi ulteriori colpi di scena, magari la ricomparsa di mister X, la società napoletana che senza spiegazioni martedì scorso ha disertato l’appuntamento dal notaio per l’acquisto del Trapani. E’ chiaro che se invece il Trapani finisse ad Angelo Todaro ci sarebbe un ridimensionamento rispetto al recente passato, già si vocifera di un possibile ruolo di primissimo piano per Maurizio Ciaramitaro, l’ex calciatore granata già dallo scorso anno nell’enturage tecnico, e la risoluzione dei contratti più onerosi. Al momento sotto contratto oltre al mister Calori, ci sono il portiere Marcone, i difensori Pagliarulo, Drudi, Silvestri e Rizzo, i centrocampisti Aloi, Corapi, Canino, Girasole, Maracchi e Taugordeau e gli attaccanti Marras, Evacuo, Ferretti e Dambros. Contratti troppo onerosi per una società nuova che dovrà muovere i primi passi con estrema cautela. Ma le sorprese non sono certo terminate.

di Michele Scandariato

pubblicato sul quotidiano "La Sicilia" del 02.07.2018