Settimana decisiva per il futuro, intanto tiene banco il mercato

14.01.2019 08:30 di Michele Scandariato   Vedi letture
Fonte: La Sicilia
Settimana decisiva per il futuro, intanto tiene banco il mercato

E’ proseguita in settimana la preparazione del Trapani in vista della ripresa del campionato di serie C in programma il prossimo 20 gennaio quando arriverà al “Provinciale” arriverà la Vibonese, matricola ambiziosa, che dopo un difficile avvio di campionato staziona a ridosso della zone nobili della classifica. Al momento, però, a tenere banco sono il mercato e le vicende societarie legate alla ventilata cessione all’imprenditore romano Giorgio Heller. Quella che inizia oggi potrebbe essere finalmente la settimana giusta per il tanto auspicato “closing” che sancirebbe la fine dell’era della famiglia Morace che già nella scorsa estate aveva annunciato la volontà di passare la mano. Nel frattempo, però, il ds Raffaele Rubino ha piazzato i primi due colpi di mercato per sopperire gli infortuni che hanno messo ko gli esterni Francesco Golfo e Juan Ramos.

Il primo colpo ufficializzato è stato quello dell’esterno di attacco, classe '92, Francesco Fedato, di proprietà del Foggia, giunto a Trapani dopo aver disputato il girone di andata con la maglia del Piacenza. Fedato è un esterno offensivo, con buona propensione al dribbling ed a puntare l’uomo, gran fisico ed esperienze importanti in serie B con le maglie di Bari, Modena, Livorno, Carpi. Non un grandissimo realizzatore ma certamente se a Trapani dovesse trovare gli stimoli giusti con mister Italiano, visto l’indiscusso talento, potrebbe essere il rinforzo ideale per l’attacco che soprattutto in trasferta ha faticato a concretizzare la gran mole di gioco creata. Il secondo tassello ufficializzato è stato quello del terzino sinistro Michele Franco, classe ’85, tantissimi campionati di serie B e C sulle spalle con le maglie di Livorno, Salernitana, Varese, Padova, Como, una carriera lunghissima ed una certa attitudine alle promozioni. Un altro acquisto di spessore, stavolta a titolo definitivo, per Rubino che con Franco, arrivato da svincolato a fine novembre al Siracusa con cui ha disputato appena 5 partite nel corso di questa stagione, colma il buco lasciato dall’infortunio dell’uruguaiano Juan Ramos.

Altro affare pressocchè concluso sarebbe la cessione di Erasmo Mulè che a giugno si trasferirà alla Sampdoria. Per il difensore granata classe ’99, i blucerchiati avrebbero offerto un contratto quinquennale e 600 mila euro per il cartellino, consentendo al ragazzo di completare la stagione in maglia granata. Un bel salto quello di Mulè, schierato per caso da mister Italiano ad agosto in pieno caos societario, ma una delle note migliori di questo inizio di campionato. Da capire se fin da adesso Rubino vorrà tutelarsi ingaggiando un altro difensore centrale, il cui identikit porterebbe ad Andrea Coda, ex Pescara, Udinese e Sampdoria. Per le punte, infine, Rubino avrebbe messo gli occhi sull’attaccante della Virtus Francavilla Manuel Sarao, con cui ci sarebbe una trattativa avviata.

Pubblicato su "La Sicilia" del 14.01.2019