Trapani, ritorno al passato?

30.11.2016 22:21 di Michele Scandariato   Vedi letture
Trapani, ritorno al passato?

A meno di 48 ore dalla partita tra Trapani e Carpi il terremoto che sta investendo in queste ore la società granata non si è ancora placato. L’ultimo posto in classifica, conseguenza di una irreversibile crisi di gioco e di risultati, è costato l’esonero di Serse Cosmi e del ds Pasquale Sensibile. Ancora incerti i nomi dei sostituti ma con il passare delle ore sembra comporsi il puzzle già da molti tracciato domenica sera con Roberto D'Aversa, ex giocatore ed ex tecnico del Lanciano, al posto di Cosmi e Paolo Cristallini, ex ds del Vicenza, il cui nome venne accostato a quello del Trapani all’indomani del passaggio di Daniele Faggiano al Palermo nello scorso mese di luglio, al posto di Sensibile. Tutti segnali di una inversione di tendenza rispetto alle decisioni prese a luglio. Insomma, un ritorno al recente passato per raddrizzare la rotta di una nave che al momento sembra diretta verso la retrocessione. Tra meno di 48 ore al Provinciale scenderà il Carpi ma mai come in questo momento, il calcio giocato sta passando in secondo piano. Difficile, pure, capire l’atteggiamento della tifoseria che non ha preso benissimo l’esonero di Cosmi ritenendo probabilmente i calciatori veri ed unici responsabili della debacle granata.