Entello - Gi.Ca, un punto in 5 set.

24.03.2015 16:38 di Redazione SNT   Vedi letture

Entello - Gi.Ca, un punto in 5 set.

Chi cercava l'alternativa ad una domenica "sonnacchiosa" ha trovato pane per i suoi denti nell'assistere al match di serie D femminile tra l'Erice Entello e la Gi.Ca. Sport Monreale. La gara, avvincente e ad elevato tasso di adrenalina, non ha tradito le attese della vigilia. La squadra di casa arrivava infatti da una striscia positiva di risultati, mente le ragazze palermitane, accompagnate da un numeroso pubblico al seguito, sbarcavano al Geometra forti di una classifica che le vede a ridosso delle prime della classe. Assente Ilenia Montalto tra le fila dell'Entello trova posto al centro, in diagonale con Serena Romano, Katy La Porta. Prima convocazione in prima squadra invece per Clelia Mauro, giovane di prospettiva proveniente dal settore giovanile. Comincia la partita e parte a razzo la squadra di casa che si porta subito avanti con grande slancio mettendo in mostra un gioco sciolto ed efficace. Monreale é spiazzata dall'avvio arrembante delle gialloblù. La squadra ospite concede pochi errori (solo 4) ma in attacco l'Entello é un fiume in piena (17 punti) e proprio su questo fondamentale costruisce il successo nel primo set conclusosi col punteggio di 25-18. Se il primo set fa stropicciare gli occhi al pubblico di casa le cose vanno ancor meglio nel secondo parziale. Tutto gira per il verso giusto in casa Entello. Il nostro libero Pina Craparotta, sorpresa da una battuta lunga, si esibisce perfino in un'insolita ricezione di testa, degna del miglior Carlitos Tevez, che strappa applausi e sorrisi in tribuna. Monreale, che pure é squadra temibile, non trova il bandolo della matassa e la sua miglior giocatrice, Debora Intravaia, che all'andata ci fece vedere i sorci verdi da posto quattro, ha le polveri bagnate. Il set finisce col punteggio di 25-16. Giá avanti 2-0 sembra profilarsi un giorno di gloria per l'Entello. Dan Peterson, fosse il cronista della partita, telefonerebbe già a mamma per...buttare la pasta! Nubi oscure si addensano invece all'orizzonte, pronte a guastare una giornata di sole cominciata sotto i migliori auspici. Nella pallavolo quando sei in vantaggio non puoi far "melina" per far scorrere il tempo sul cronometro ed ogni set inesorabilmente ricomincia da zero a zero. La pallavolo é sport affascinante proprio per questo: ti da sempre una seconda chance. La Gi.Ca.Sport non ci sta a far la parte della comparsa e rientra in campo al terzo set con gran voglia di riscatto. Le nostre avversarie hanno una partenza sprint. A scavare il solco ci pensa l'opposto Giammona che dalla linea dei nove metri comincia a randellare come un boscaiolo con battute in salto di rara potenza e precisione. L'Entello accusa il colpo. Gli errori in ricezione e attacco ci fanno perdere punti e fiducia ed il numeroso pubblico al seguito del Monreale, rimasto finora ammutolito, si infiamma. Sulla tribuna del Geometra si scatena un tifo da stadio, l'atmosfera é elettrizzante. La squadra ospite vince meritatamente terzo e quarto set (18-25 e 19-25) ed impatta il match. La partita si decide al tie break. Il vento però é cambiato e l'inerzia si é spostata verso Monreale. Le rossoblù, sulle ali dell'entusiasmo, non sbagliano più un colpo. Si cambia campo sul punteggio di 3-8. Per l'Entello é notte fonda. Il passivo accumulato é difficile da recuperare e nonostante gli sforzi delle nostre ragazze di rimanere aggrappate alla partita fino alla fine la Gi.Ca. mette a segno la zampata finale chiudendo set e partita col punteggio di 8-15. Comprensibile la delusione dipinta sui volti delle Entelline a fine gara. É sfumata una vittoria che sembrava ormai alla portata, é vero, ma é stata comunque una gara avvincente e ricca di colpi di scena. 

Appuntamento a Marsala sabato 28 marzo sul difficile campo del Bellina contro la giovane formazione della Imex Marsala.

Erice Entello vs Gi.Ca. Sport Monreale 2-3 (25-18/ 25-16/ 18-25/ 19-25/ 8-15)